Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

Windows 8 ,tempi di avvio dimezzati rispetto al nuovo OS

Posted on : 13-09-2012 | By : admin | In : News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Non ho ancora provato di persona il nuovo sistema operativo di Microsoft , sul mercato dal prossimo ottobre o novembre , ma se il co-fondatore di Apple ha fatto i complimenti all’azienda un motivo ci sarà. E questo motivo è confermato anche da diversi test effettuati sugli stessi PC e con lo stessocarico , prima con W7 e poi con W8.

Innanzitutto c’è da dire che la l’idea di formare un sistema unico (con lievi differenze) tra PC e altri dispositivi è buona : aiuta a semplificare l’apprendimento nell’uso del sistema operativo e rende l’OS stesso più desiderabile all’occhio dell’utilizzatore. Ma questo è solo un parere personale legato alla praticità d’uso.

Ciò che evidenziano i test riguarda la velocità di boot ( cioè d’avvio) del sistema operativo. Sullo stesso computer e con gli stessi dati/software , W8 si è avviato in tempi più che dimezzati, ovvero in soli 17 secondi. Preciso subito una cosa: il portatile montava un classico Hard Disk per notebook, quindi a 5400 g/min. Questo dato l’ho precisato per evitare insorgenze da parte dei fan di Apple, specialmente i possessori di Macbook Air . I test infatti sono molto imprecisi se effettuati su macchine diverse, perchè la componentistica hardware incide per la parte maggiore sulle prestazioni di un computer . Di conseguenza va ricordato che  un HDD da 5400 giri/min  è certamente meno efficiente di un HDD da 7200 g/min o da 10000 giri/min e ancor meno efficiente di un SSD (solid state drive).

Windows dice stop alla lettura di DVD di default

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : Altre news, News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Microsoft ha rilasciato ufficialmente la notizia dell’abbandono dei DVD e Blu Ray , supporti  ottici in declino nelgli Stati Uniti ed effettivamente antiquati se paragonati ai contenuti presenti online o su Hard Disk. Il nuovo sistema operativo , pertanto, non supporterà di default  la lettura di questi supporti, in quanto Windows Media Center sarà sprovvisto di tale funzione . La soluzione consiste nell’acquisto di un pacchetto aggiuntivo,ma ovviamente risulterà più conveniente l’installazione di software freeware come VLC (presente nel nostro catalogo software).

Windows 8 : poche edizioni e poca confusione

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Non sappiamo come sarà in definitiva l’aspetto di Windows 8 , ma fonti ufficiali Microsoft garantiscono  la scomparsa della moltitudine di edizioni del sistema operativo : starter, home basic,home premium,professional,enterprise,ultimate . Tutta roba vecchia. I PC che monteranno Windows 8 avranno  due possibilità : Windows 8 , ovvero la base destinata ala maggiorparte dei consumatori, e Windows 8 Pro , una edizione logicamente più completa . A queste due si aggiunge la versione RT , ovvero quella dedicata principalmente ai tablet. Una particolarità importante : le App che gireranno su PC Windows funzioneranno anche su tablet . In questo modo i due dispositivi saranno ,sotto il profilo della somiglianza software, compatibili.

Hard disk molto più spaziosi per Seagate

Posted on : 01-04-2012 | By : admin | In : News tecnologie, Novità e progetti hardware

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Gli hard disk classici attualmente in commercio  (cioè quelli rotanti) hanno capacità massime di 3TB . All’incirca si parla quidi di poter stipare 1Tb di dati in 1 pollice quadrato.

Grazie ad una nuova tecnologia Seagate ha intenzione di offrire tra poco tempo HDD da 6TB  (3,5 ”) e da 2TB  (2,5”)  ed arrivare infine ad hard disk di 60TB (3,5”) e da 20TB (2,5”) . Tutto ciò è reso possibile da una diversa modalità di registrazione magnetica, assistita da calore.

Windows 8 : forse scompare l’edizione starter ?

Posted on : 27-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Ciò che ha caratterizzato i netbook e quindi più del 90% dei portatili economici è il fatto di avere come sistema operativo W7 Starter. Una licenza di tale sistema operativo si aggira intorno alla ventina di euro ,quindi molto economico e molto diverse delle varsione Home , che supera di netto il costo di 100 dollari. Alcune indiscrezioni indicano la possibile mancanza di una edizione starter per Windows 8 . In tal caso sono state formulate delle ipotesi,dato che non  è sostenibile aumentare il prezzo di tali portatili low cost.

La prima soluzione consiste nell’utilizzare sistemi operativi come Linux ,ChromeOS , ecc… ,ovvero sistemi operativi gratuiti o con costi decisamente bassi. Oppure si è ipotizzato di inserireancora il “vecchio” W7 in versione starter o Home, anche in funzione delle caratteristiche tecniche del computer . Infatti la versione Home potrebbe subire un calo di prezzo dopo l’uscita di W8 e quindi diventare una valida soluzione per i netbook (da un punto di vista economico). Da un punto di vista di requisiti minimi,invece, va considerato che i nuovi netbook che verranno presentati nel corso del 2012 saranno equipaggiati da 2gb di ram e processore duacore , quindi sufficienti per far girare W7 in versione Home.

I netbook con Windows XP,invece, scompariranno ufficialmente, ma qualcuno potrebbe non abbandonarlo. A tal proposito Microsoft sta abbandonando la compatibilità dei suoi software con tale sistema operativo,in modo da incentivare il cambio a W7 o W8. A proposito: alcuni rumors indicano speciali sconti a chi passerà da Windows XP a W8 , essendo quest’ultimo un sistema abbanstanza leggero e supportabile dalla maggior parte dei PC.

Voi che ne pensate: meglio adottare Linux e sistemi gratuiti o utilizzare W7 mentre debutta W8 sui PC di fascia media e alta?

Installazione più rapida di Windows 8

Posted on : 26-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

La notizia arriva dal blog MSDN, il blog degli sviluppatori Microsoft. In un post , infatti, vengono svelate alcune notizie riguardo al nuovo sistema operativo di Redmond. Una delle notize più confortevoli citate nel bog è il miglioramento per quanto riguarda i tempi di installazione, che passeranno indicativamente da 32 minuti a 21 minuti (installazione eseguita su HDD 7200 rpm appena formattato) . Chiaramente tempi minori si verificheranno sugli SSD già usciti o che usciranno prossimamente su PC Desktop e portatili.

Sono ovviamente dati indicativi, che però danno un sollievo specialmente a chi è sottoposto spesso a tali operazioni.

Windows 8 : novità e funzioni

Posted on : 23-10-2011 | By : admin | In : News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , ,

0

Grazie alle Beta trovabili e scaricabili (illegalmente) da internet è possibile provare il nuovo sistema operativo di Microsoft. In questo articolo enunceremo le caratteristiche rese note fin’ora da Microsoft in modo ufficiale .

1) AppStore : Anche Microsoft , come Apple, copierà l’idea di uno store di applicazioni (ideato diverso tempo fa da Linux). Sarà così possibile scaricare in tutta sicurezza software direttamente dallo store e leggerne commenti e valutazioni.

2)leggerezza : Windows 8 alleggerisce ulteriormente i requisiti del sistema operativo. Se Vista è stato un totale fallimento anche per via delle alte risorse richieste e W7 è stato utilizzato come copri-buche, il nuovo W8 funzionerà ,in modalità 32 bit, anche con 1Gb di ram.

3)Missione Touch: il nuovo sistema operativo punta molto sul multi-touch , anche perchè è stato reso noto che smartphone,tablet e PC avranno lo stesso sistema operativo.

 

Ovviamente queste sono le tre caratteristiche principali rilasciate dalla Microsoft e per averne altre ufficiali dovremo aspettare ancora diversi mesi.

AMD supera il record di frequenza dei microprocessori

Posted on : 23-10-2011 | By : admin | In : Novità e progetti hardware

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

0

AMD ha presentato,nell’ultima conferenza, i nuovi processori dotati di 8 core. Ha inoltre indetto un concorso in modo da superare il record mondiale di frequenza del microprocessore. Il record è stato superato raggiungendo una frequenza di 8,429 Ghz . Ovviamente tale dato non saràutile per il mercato ,perchè ancora siamo lontani da questi risultati. Infatti per raggiungere tale frequenza è stato utilizzato un case particolare e il raffreddamento ad ELIO LIQUIDO  (quindi con molte decine di gradi sotto lo  0 ). I costruttori di processori infatti non puntano a spremere così tanto le CPU (che tra l’altro avrebbero una vita più breve) ,ma puntano sui processori basati sul multicore. Attualmente la maggior parte di PC venduti possiede processori dualcore ,ma negli ultimi mesi del 2010 e nel 2011 si sono diffusi diversi computers quadcore sia come fissi (PC desktop) ,sia come portatili (notebook) .

Attualmente i processori più performanti già in vendita solo gli Intel i7 esacore ,con costi che si aggirano sui 700-800 euro.

iPhone 4S , costo componentistico pari a poco più di 250 $

Posted on : 07-10-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il 4 ottobre 2011, il giorno precedente alla scomparsa di Steve Jobs, il neo CEO Apple  ha presentato la nuova versione di iPhone,la quale è sì una nuova generazione del melafonino,ma che non ha portato ai cambiamenti componentistici e di design sperati dai clienti di tutto il mondo. Oltre alle discrete risorse utilizzate per l’aggiornamento dello smartphone bisogna considerare che anche i costi componentistici non sono alti e Apple ne ricaverà,come ha sempre fatto, grossi profitti per ogni singolo iPhone venduto.Nello specifico l’iPhone 4 da 8gb ,il quale verrà venduto ad un prezzo chesi aggira intorno ai 400€ , viene a costare componentisticamente 156$ , più gli accessori contenuti di default in tutte le confezioni e il sistema operativo. Si stima qundi un prezzo complessivo per ogni iPhone di circa 200$ . Il nuovo modello invece, per la versione da 32 GB (quella intermedia) , avrà un costo di circa 205$ + accessori ,sistema operativo e risorse utilizzate per permettere tale aggiornamento (lavoro degli ingegneri,tasse,ecc..) ,per un totale stimato di circa 250-270$.

L’iPhone 4S verrà dunque prodotto ad un prezzo procapite poco minore di 200€,mentre sarà venduto in Italia sicuramente a più di 600€ (probabilmente anche 700) ,con una differenza di circa 500€.

Vi sembrano bassi i costi d’assemblamento? A primo occhio pare di sì, ma le politiche aziendali Apple (così come quelle di quasi tuttele aziende) comporta la costruzione dei componenti in Cina, con un grosso abbassamento dei costi. Basti pesare che la fotocamera posteriore da 8MP costa all’azienda 4$,se prodotta in quelle quantità.

Qui sotto una tabella riepilogativa,che mostra prezzi minori di quelli pubblicati in questo articolo (perchè sono esclusi gli accessori e altre spese sopra citate).

App store Windows: è ufficiale!

Posted on : 29-08-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , ,

1

L’avevamo accennato prima solo come rumors,poi come progetto eora la stessa Microsoft ne da conferma: “stiamo lavorando per offrirvi uno store anche per Windows” . La nuova funzione, disponibile solo da Windows 8 in avanti (forse verrà implementata anche per Windows 7,ma non è sicuro) , garantirebbe una ufficiale raccolta di software con una breve descrizione.

P.S =Un piccolo cenno storico: l’idea di creare uno store appartiene al sistema operativo Linux e non ai sistemi Apple. Lo ricordo soltanto perchè viaggiando su vari forum molti utenti siano convinti che sia la società della mela a creare tutto.