Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

Skype, come con Google avremo pubblicità mirata

Posted on : 14-07-2012 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Tutti sappiamo che lo scopo della pubblicità è quello di informare e convincere quante più persone all’acquisto di un prodotto/servizio , raggiungendo quindi sempre più ipotetici clienti. Le forme cartacee di pubblciità, tuttavia, possono essere poco adeguate ai nostri interessi o al luogo di nostra residenza. La stessa cosa accade per tabelloni appesi sulle strade, trasmissioni televisive e radiofoniche , telefonate di call center, ecc…

L’unica tipologia di pubblcità che può essere mirata, e quindi raggiungere automaticamente le persone ritenute interessate, è quella informatica . Se è vero che la maggiorparte di questa è casuale e appare come apertura di pagine, pop-up  e altro , è anche vero che alcune sponsorizzazioni come quelle di Google sono mirate. Il motore di ricerca più conosciuto al mondo ,infatti, sfrutta le nostre ultime ricerche per catapultarci addosso pubblicità mirata. Ad esempio se cerchiamo un certo prodotto insistentemente ( su una decina di siti ad esempio o decine di annunci su Ebay) cominceranno ad apparire pubblicità su quel prodotto.

Tutta questa introduzione serve a spiegare cosa intendo per pubblicità mirata, dato che è una metodologia in via di svilupo e che probabilmente interesserà a breve anche gli utenti di Skype (probabilmente saranno esclusi quelli che utilizzano il servizio Premium) . Pertanto se forniamo durante l’iscrizione o nella modifica di dati i nostri gusti, la nostra residenza, ecc…. ,potremmo notare anche la pubblicità di un negozio che sta molto vicino a casa nostra.

Apple, in ritardo rispetto a Microsoft sulla sicurezza, sarà obbligata ad investire

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Sino a pochi anni fa  il mondo Apple non conosceva virus riconosciuti ufficialmente , tantochè sulla pagina di Apple appariva luccicante che descriveva i Mac come immuni ai virus. In realtà ciò non era particolarmente vero e,come descritto anche in altri articoli, qualsiasi mezzo informatico di qualunque casa produttrice  può essere infettata da virus . L’unico sistema tutt’ora conosciuto  per evitare le infezioni è tenere il PC staccato dalla rete ed installare solo file di cui si conosce la provenienza. Anche Apple pertanto ha sempre posseduto virus dedicati ai suoi prodotti ,ma essendo l’interesse verso tali prodotti scarso  la cosa non era particolarmente evidente ai clinti/utilizzatori di Mac. Consideriamo,inoltre, che la maggiorparte di questi  malware era diffusa in inglese, pertanto su siti americani o inglesi .

Il successo dei dispositivi Apple nel settore computer, ma anche e soprattutto nel settore mobile , ha risvegliato i cyber criminali nel 2011 : Mac Defender ne è una prova. Ma è solo con il 2012 che si è scoperto il grande attacco (e la grande falla del codice software dei sitemi Apple) : Flashback ha infettato più di 650000 Mac in tutto il mondo.

Eugene Kaspersky , specialista di sicurezza informatica e co-fondatore della famosa casa produttrice di antivirus e software di sicurezza informatica , dichiara che Apple non è mai stata un obiettivo dei cyber-criminali a causa della sua inferiorità numerica di prodotti venduti ,ma che in realtà si trova ora a fare le scelte che Microsoft fece 10 anni fa in tema di sicurezza. Apple dovrà investire molto denaro nel settore sicurezza.

E intanto la scritta sul sito Apple è silenziosamente sparita…

PirateEye per beccare chi registra film al cinema

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe, Novità e progetti hardware

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attualmente solo una piccola parte dei film che circolano in rete  sono ripresi da una videocamera direttamente al cinema. Questo fenomeno, ultimamente in leggero aumento, verrà stroncato , a detta delle major cinematografiche che finanziano il progetto, da un sistema chiamato PirateEye . Questo sistema si compone di un impianto di videosorveglianza ad infrarossi, il quale riprende ogni singola poltrona del cinema e rileva gli obiettivi delle telecamere, siano esse professionali o semplici smartphone.

Le riprese che colgono in fragranza uno spettatore vengono utilizzate come prove in tribunale, mentre tutti i filmati inutili vengono eliminati.  Il progetto è costato circa 5 milioni di dollari e si prevede una graduale diffusione iniziano da cinema molto grossi (come multisale) e prevalentemente americani.

L’aviazione che rispetta di più l’ambiente

Posted on : 05-07-2012 | By : admin | In : News tecnologie

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

L’aereo è un mezzo di trasporto  veloce e comodo , ma come sappiamo è amche il mezzo di trasporto più inquinante sia sotto il profilo della CO2 ,ma anche sotto il profilo di altre sostanze molto inquinanti (tra cui le celebri scie chimiche) . E’ iarouindi che,attualmente, l’aviazine non rispetta di certo l’ambiente, ma sono in atto diversi progetti (uno terminato di recente) che possono ridurre sensibilmente gli scarti inquinanti.

Uno dei progetti, che però verrà trasformato in realtà solo dopo il 2040 , è l’aereo a gas .  Questo modello di aereo , chiamato SUGAR Freeze , stoccherà il carburante sottoforma di liqido (sostanzilamente il gas viene mantenuto a temperature molto basse, ed ecco perchè è chiamato “freeze” ) . Il risparmio stimato  è all’incirca del 64% . Una percentuale enorme insomma, se valutiamo  il profilo economico, energetico ed ambientale.

Il progetto che invece è stato terminato di recente, 18 giugno 2012 , è il decollo di un Airbus A319 che utilizza come combustibile dell’olio da cucina esausto (per il 50% della miscela)  e quindi  trattato prima dell’uso.  Con le giuste attenzioni        ( cabina leggera, pulizia esterna del mezzo, traiettoria che favorisce  il movimento,ecc… ) si è misurato un risparmio del 40% rispetto al consumo medio per la stessa tratta. Il progetto è stato portato avanti da Airbus e Air Canada.

Il significato delle sigle torrent

Posted on : 05-11-2011 | By : admin | In : Altre news, Guide hacking

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Quando scarichiamo un file torrent (ma anche da altri canali di hosting quali Megaupload,Fileserve,ecc…) troviamo , se il file si tratta di un film o filmato, delle sigle particolari. Queste sigle dicono molto sulla qualità del file se inserite in modo opportuno da chicarica il file .Andremo in questo articolo ad analizzare alcune delle sigle che si trovano più frequentemente.

AUDIO:

MD : è stato registrato damicrofono , voto 3-4

LD : audio preso da cavo jack collegato alla cinepresa, voto 6.5-7.5

DD : audio ricavato da dischi DTS Cinema, voto 7-7.5

AC3: audio in 5.1 ,voto 7-8

MP3 : classico formato da riproduzione audio. Qualità 6-7.5

QUALITA’ VIDEO

CAM : telecamera amatoriale o  videocamera. Spesso filmati ripresi dentro i cinema . Voto 3-4.5

TS : telecamera  cinepresa professionale fissa. Voto 5-5.5
TC: macchinario telecine. Qualità buona ,voto 7-7.5VHSSCR:  Video proveniente da una videocassetta, voto 6-6.5

DVD RIP: Video proveniente da DVD,voto 7-7.5
DVD SCR: Video proveniente da DVD,voto 7-7.5
HDTV RIP: video in HD. Voto 8
PD TV/SAT RIP/DVBRip: Video registrato da emittente satellitare. Voto 7-8
TV RIP:  registrato dallatelevisione e qualità variabile . Voto 6.5-8
VHS RIP: Video registrato da videocassetta. Voto : 6-6.5
BDRip – BRRip: Filmato preso daBlue Ray. Tuttavia è presentato solitamente comecompresso,quindi la qualità viene diminuita sino ad un voto = 8
DTTRip: Video registrato dal satellitare terrestre . Voto 6.5-7
Ci sono poi altre sigle,ma si riferiscono ad esempio alla risoluzione (720p,1080p,ecc…) ,alla provenienza,ecc…

Virus su Facebook: postati dai nostri contatti a loro insaputa

Posted on : 04-10-2011 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il virus di cui parlerò in questo virus si è diffuso prevalentemente la settimana scorsa,cioè nell’ultima settimana di settembre. Pare tuttavia che questo malware sia duro a morire e soprattutto che,dato l’enorme successo del primogenito, abbia aperto la strada a meccanismi molto simili. In cosa consiste? molto semplice: veniamo taggati in un video (apparentemente) di Youtube da parte di un nostro contatto di Facebook, ma ovviamente a sua insaputa. E cliccandoci sopra ovviamente il virus riesce ad aprirsi un varco nel computer e diffondersi inoltrando tag ai vostri contatti da parte vostra.

Il tag che viene pubblicato dal nostro contatto è un messaggio invitante ,che ci spinge incuriositi a cliccare sul video. Fortunatamente,come mi hanno fatto notare, il mesaggio è così standardizzato da farci facilmente allarmare se ci pensiamo un attimo prima di cliccare.

Oltre almessaggio standardizzato c’è un altro elemento che oggettivamente ci fa capire l’inganno: sotto al titolo dei classici video di Youtube appare proprio il dominio di appartenenza,ovvero  www.youtube.com  . In questi video fasulli in cui siamo taggati appare invece il dominio di Facebook,cioè www.facebook.com.

Se vi accorgete troppo tardi di aver già cliccato sul video vi consiglio di seguire una o più di queste azioni:

1)rimuovere cronologia e cache del/dei browser installati sul vostro PC (utilizzando ad esempio Ccleaner)

2)Eseguire una scansione completa con l’antivirus

3)Cambiare la password di Facebook utilizzando,se possibile, un browser diverso da quello utilizzato precedentemente (e con cui siamo caduti nella trappola).

iPhone 5: ormai ci siamo

Posted on : 07-09-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Quanto tarda l’aspettato iphone 5? pare non molto ormai e sembra che anche i rumors siano un po’ di più di “solo voci”. La data di uscita prevista è intorno alla seconda metà di ottobre,dal 21 al 29 la settimana più probabile. Cosa ci fa presumere che la data sia così vicina?

1) Apple ha annunciato di assumere molti dipendenti degli store nel mese di settembre/ottobre e si immagina che sia per fronteggiare l’esercito di appassionati che si accamperanno la notte prima e faranno una chilometrica fila per potersi comprare il nuovo melafonino

2) l’operatore  tedesco Deutsche Telekom ha cominciato ad accettare preordini del nuovo iPhone per gestire meglio le ordinazioni che,solitamente , superano numericamente  la produzione degli stessi device.

Oltre a queste due motivazioni ci sono anche altre decine di rumors già enunciati in altri articoli (cercate iphone 5 nella nostra barra di ricerca e troverete gli articoli correlati).

Da un punto di vista tecnico non sappiamo nulla di preciso,anche se sembra sicura la fotocamera  da 8MP. Per una presunta scheda tecnica vi rimandiamo qui

Sappiamo tuttavia per certo che da un punto di vista hardware sarà come molti smartphone già presenti sul mercato e nulla di più. Sarà compito di iOS 5 stupire i consumatori.

E i prezzi?

Per i prezzi resta ovviamente tutto un mistero,ma dalle ultime aspettative si prevede una diminuzione di prezzo per quanto riguarda la versione da 16 e da 32 GB (rispetto all’iphone 4) ,mentre invece la versione da 64 GB ,essendo una novità, avrà un costo spropositato. Ma passiamo ai numeri:

- iPhone 5 16 GB al costo di 609 €
- iPhone 5 32 GB al costo di 729 €
- iPhone 5 64 GB al costo di 859 €

E per quanto riguarda l’iPhone 4 sarà venduto ancora per un po’ al prezzo di 529€ .

Sistema Solare in 3D

Posted on : 07-09-2011 | By : admin | In : Altri software

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

0

Un software più che altro utile alla didattica su argomenti riguardanti il sistema solare . Questo programma,sostenuto e progettato dalla NASA, vi permette di osservare il nostro sistema solare,ovvero il sole,i pianeti,i satelliti e alcuni asteroidi . Ci permette anche di vedere le orbite dei pianeti e i loro movimenti in modo accellerato. Come già detto prima, un software molto utile in ambito didattico. Per  scaricarlo seguite questo link

 

PRO : software ben fatto,realisticità accettabile, ufficializzato dallaNASA,utile alla didattica

CONTRO: è in inglese

VALUTAZIONE : 7.0

Facebook rilascia una guida per la sicurezza

Posted on : 23-08-2011 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Negli ultimi giorni Facebook, colosso informatico sempre al centro di discussioni riguaranti la sicurezza e la privacy, ha rilasciato una guida (sebbene in inglese) che spiega le basi della sicurezza in internet . Spiega quindi cos’è un attacco di phishing,come scegliere una password appropriata difficile da indovinare o scoprire,comeutlizzare al meglio i servizi offerti per il recupero ufficiale delle password. Un concetto che viene espresso con importanza è quello di aggiungere tra i propri amici solo persone che già conosciamo nella vita reale e,allo stesso modo, di proteggere la nostra privacy facendo visualizzare le nostre informazioni a meno persone possibili. Si,forse ho esagerato un po’ e ho rafforzato ciò che Facebook voleva dire,ma all’incirca il concetto è questo.  Un concetto che molti utenti non considerano affatto,considerando che  alcuni account possiedono più di 1000 amici. Tuttavia mi viene spontaneo dire che Facebook,fino ad ora, non ha invitato nel modo migliore i suoi utenti a riflettere su questa precauzione: nelle impostazioni di sicurezza non è forse presente la voce “amici di amici” ?  Non so voi, ma personalmente ritengo tale voce parzialmente colpevole della scarsa attenzione degli utenti riguardo alla privacy, in quanto un utente di Facebook :

a)cerca in qualche modo di essere più sociale possibile

b)pensa che nonostante le informazioni siano visibili a molte più persone, la propria privacy sia protetta.