Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

GTA V versione PC: uscita entro il 2013?

Posted on : 20-09-2013 | By : admin | In : Da installare

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il quinto capitolo della saga Grand Theft Auto  potrebbe uscire in versione PC entro il 2013 . Ad annunciarlo alcune offerte spuntate su Amazon e altri siti di commercio online europei.

Come si può verificare dallo screenshot qui sopra e da altri presenti su Amazon.de o Amazon.fr , la data di uscita dovrebbe essere il 22 novembre 2013 , ovvero una settimana prima rispetto all’uscita della nuova console di Sony Playstation 4.
Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 50€ per la versione normale.

Riportiamo ora i link al prodotto, sperando che non venga cancellato o modificato di URL :

GTA V Amazon.de
GTA V Amazon.fr

GTA V Gameseek

Le rapine in banca senza pistole e passamontagna

Posted on : 13-09-2012 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Anche la criminalità si organizza e la percentuale di rapine effettuate in stile “mani in alto, questa è una rapina! ” si è ridotta notevolmente. Di contro sono sempre di più le rapine effettuate attraverso mezzi informatici . Spesso si tratta di piccole rapine effettuate ad altrettanto piccole e poco sicure banche , che di certo non si preoccupano di stare al passo tecnilogico. Addio quindi a passamontagna e pistola : i nuovi rapinatori si sono trasferiti online e , oltre ad essere più al sicuro , riescono ad accedere ai conti con più facilità (se non sono applicate le giuste protezioni) .

Una delle operazioni più recenti e più conosciute da chi opera nel settore è  Hight Roller ,  che ha causato il furto di 60 milioni di euro dalle banche europee e sud americane. Tale furto è avenuto con metodi già conosciuti nel mondo degli esperti in sicurezza informatica.

L’attacco si divide sostanzialmente in tre fasi : dopo l’accesso al registro dei clienti di una certa banca  si individuano i conti più succolenti. A tal punto basta inviare un malware che spia username password al nostro accesso. I soldi vengono infine trasferiti su conti correnti (spesso fantasma o comunque intestati a nullatenenti o persone inesistenti) e solo successivamente al truffatore. Spesso per la transizione finale si preferisce il money transfer, perchè tracciabile in maniera molto più complicata di altri metodi.

Spesso ,inoltre, non si mirano a persone con conti correnti succulenti. Non vi è mai capitato di ricevere avvisi di blocco o di strani pagamenti fatti con account Paypal, Postepay, di carte di credito o conti bancari ? Ecco, se le avete ricevute (solitamente i servizi email le filtrano e le mettono nello spam) allora saprete come queste email sono frequenti e insinuanti, con grafiche ingannevoli e quasi veritiere. In tal caso viene linkata una pagina che cattura ciò che noi scriviamo nei campi “username o email” e “password” .

Scheda Madre Asrock X79 EXTREME4

Posted on : 08-01-2012 | By : admin | In : Socket 2011

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asrock
Caratteristiche tecniche
Socket LGA2011
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali - 4 x SATA2 3.0 Gb/s connectors, support RAID (RAID 0, RAID 1, RAID 5, RAID 10 and Intel® Rapid Storage 3.0), NCQ, AHCI and Hot Plug functions
- 5 x SATA3 6.0 Gb/s connectors
- 1 x IR header
- 1 x CIR header
- 1 x COM port header
- 1 x HDMI_SPDIF header
- 1 x IEEE 1394 header
- 1 x Power LED header
- CPU/Chassis/Power/SB FAN connector
- 24 pin ATX power connector
- 8 pin 12V power connector
- SLI/XFire power connector
- Front panel audio connector
- 3 x USB 2.0 headers (support 6 USB 2.0 ports)
- 1 x USB 3.0 header (supports 2 USB 3.0 ports)
- 1 x Dr. Debug with LED

 

I/O Panel
- 1 x PS/2 Mouse Port
- 1 x PS/2 Keyboard Port
- 1 x Coaxial SPDIF Out Port
- 1 x Optical SPDIF Out Port
- 6 x Ready-to-Use USB 2.0 Ports
- 1 x eSATA3 Connector
- 2 x Ready-to-Use USB 3.0 Ports
- 1 x RJ-45 LAN Port with LED (ACT/LINK LED and SPEED LED)
- 1 x IEEE 1394 Port
- 1 x Clear CMOS Switch with LED
- HD Audio Jack: Side Speaker / Rear Speaker / Central / Bass / Line in / Front Speaker / Microphone

Formato e/o misure - ATX Form Factor: 12.0-in x 9.6-in, 30.5 cm x 24.4 cm
Altro
Prezzo 200€

Segreti e lati oscuri di Steve

Posted on : 09-10-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

“Perdendo Steve abbiamo perso un genio visionario e innovativo”. L’avremo letta o sentita per decine di volte questa frase negli ultimi giorni. In questo articolo non voglio parlare delle cose che tutti sanno di Steve, ma di quello che è poco conosciuto della sua persona,promettendo di parlare delle cose comunemente note in un altro articolo.

STEVE NON ERA RICCO

Steve Jobs,innanzitutto, oltre che un eccellente CEO è stato agli inizi della sua carriera molto umile e non affatto ricco. La sua grandezza quindi non è dovuta solo a ciò che ha realizzato,ma anche a come lo ha realizzato. Quando era molto giovane guadagnava solo un dollaro al giorno ,50 centesimi per apparire in pubblico e altri 50 per la sua performance.

STEVE NON ERA LAUREATO,A DIFFERENZA DI ALTRI COME  GATES E ZUCKEMBERG

Steve Jobs non terminò mai i suoi studi universitari,perchè lasciò l’ambiente scolastico solo dopo sei mesi per andare al lavoro. Nel 1974 lavora alla Atari (società di videogame) dove conosce Steve Wozniak , coofondatore di Apple. Insieme lavorarono al videogioco Breakout.

NASCITA DI APPLE E PRIMISSIME MACCHINE

Successivamente i due decisero di mettersi in privato anch con un certo Ronald Wayne,il quale però lasciò la Apple quasi subito. La società Apple nasceva il primo aprile del 1976. Gli investimenti? Una calcolatrice e un pulmino .

I due soci lavorarono nella loro prima macchina , l’Apple I , nel garage dei genitori di Jobs. Dopo poco ricevettero il primo cospicuo investimento di 250000 dollari,in cambio di un terzo della società.

Immagine Apple I

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I due lavorarono quindi al secondo modello di computer,quello che verrà poi definito il primo personal computer dell’azienda: Apple II. Questo modello è il primo ad essere venduto in massa e a raggiungere un buon successo,con un milione di dollari di ricavo.

La scheda tecnica di base di Apple II era questa :

Released: April 1977
Price: US $1298 with 4K RAM
US $2638 with 48K RAM
CPU: MOS 6502, 1.0 MHz
RAM: 4K min, 48K max
Display: 280 X 192, 40 X 24 text
6 colors maximum
Ports: composite video output
cassette interface
8 internal expansion slots
Storage: generic cassette drive
external 143K floppy (1978)
OS: Woz Integer BASIC in ROM

Così la sua società ebbe i primi successi.

LA FAMIGLIA DI STEVE

Steve è fratello di una nota scrittric: Mona Simpson. Quest’ultima in un suo romanzo descrive il suo rapporto con i genitori ,decisamente non buoni. Anche per Steve era la stessa cosa ,ma per sua (forse) fortuna fu adottato.

Infatti Jobs è nato da madre americana e da padre siriano  ,ma fu affidato alla famiglia Jobs sin dalla nascita. Quindi il suo cognome vero non è Jobs. Egli visse la sua  infanzia con i genitori adottivi a Mountain View,dove si trova l’attuale sede di Google.  Le cause dell’adozione? Semplicemente il fatto che i genitori naturali non si sentivano pronti a tenere ed educare un figlio.

 

LA DIETA DI STEVE

Steve mangiava solo ciò di cui si nutro un vegetariano e pesce. Non mangiava carne . La sua dieta inoltre prendeva molta ispirazione dal modello orientale. Credeva molto nello stile di vita orientale,tanto che prima di sottoporsi al primo intervento chirurgico cercò di sconfiggere il cancro proprio con queste diete particolari. La sua forte fede in questo modello di vita risale ad un viaggio effettuato molti anni fa, che lo portò anche a convertirsi al buddismo zen.

 

NIENTE BENEFICENZA DA STEVE

A differenza di alcuni suoi colleghi imprenditori informatici, Steve non credeva negli effetti della beneficienza: nessun dollaro da parte di Steve insomma. Egli sosteneva che le donazioni economiche non avrebbero mai risolto il problema della povertà nel mondo, per cui si rifiutò sempre di fare donazioni. Contrario invece il comportamento di Bill Gates, che dona ogni anno grosse somme di denaro per beneficienza .

 

BUGIA DI STEVE

Quando lavorava ancora al gioco Breakoutper Atari ,Jobs incassò 5000 dollari,ma comunicò al suo compagno Wozniak di averne incassati solo 700. Pertanto gli diede solo 350 dollari,come descritto anche nella biografia di Wozniak.

 

CASO DROGA

Steve Jobs ha fatto uso di  LSD da giovane,ma non se ne è mai pentito. Alla domanda “cosa nepensa dell’esperienza?” ,Jobs ha risposto che è stata una delle tre cose più importanti nella sua vita,che lo hanno portato a vedere i problemi anche da altri punti di vista. Aggiunge Jobs  “Forse è per questo che Gates (Bill ndr.) ha la mente ristretta: se avesse fatto uso di LSD o se avesse fatto viaggi in orientepenserebbe inmodo diverso. Tuttavia auguro sia a lui che a Microsoft tutto il bene possibile” .

STEVE COPRE IMPORTANTI RUOLI NON SOLO IN APPLE

Steve non è stato condatore e CEO solo di Apple: nella sua carriera lo vediamo come uno dei più grandi azionisti della Disney ,della quale ricopriva il ruodo di CDA. La Disney aveva acquistato infatti la Pixar , che Steve aveva acquistato a sua volta dalla Lucasfilms (per chi non la conoscesse è quella che ha sviluppato la saga di Guere Stellari) .

LA FALSA STERILITA’ DI STEVE

Un altra bugia poco nota di Steve Jobs è quella di aver negato, in principio, di essere padre della sua prima figlia avuta  nel 1978.Jobs sosteneva infatti di essere sterile. Successivamente ebbe altri 3 figli e quindi dovette confessare tutto alla figlia e pagargli l’istruzione presso un prestigioso college. Ora lei è laureata e giornalista.

 

AZIENDE ASSOCIATE ALLA APPLE

Una nota azienda che assembla prodotti per Apple è la Foxconn,una ditta cinese. Questa azienda ,oltre che nota per essere associata ad Apple, dovrebbe essere famosa anche per il numero di suicidi dei suoi dipendenti: 15  suicidi tentati, 13 morti.Questi dati si riferiscono a suicidi tentati tra gennaio e luglio del 2010. A quanto pare le condizioni di lavoro all’interno della fabbrica non sono proprio ottimali ed inoltre gli stipendi sono veramente molto bassi. La Foxconn ha negato tuttavia ogni accusa,sostenendo che 13 morti rientrano nella media suicidi della cina in un teriodi di tempo analogo. Ma allora perchè è stato assunto un esorcista per rimuovere tuttele malignità dalla fabbrica(scelta molto scientifica tra l’altro) ?? E perchè i dipendenti ora devono firmare un impegno anti-suicidio?

Sembra una cosa strana,anche comica sotto certi aspetti,ma è proprio questa stranezza a darci una figura inquietante della Foxconn.

La vera motivazione dei suicidi non è data dal fatto che igli operai dipendenti lavorino 10 ore al giorno con 2 pause di 10 minuti per uno stipendio che,come già detto prima, non è dei più alti? Che responsabilità ha in tutto ciò la globalizzazione e il consumismo dei paesi ricchi? Dietro un guru informatico si celano talvolta i brividi di questo tipo di commercio di massa

Apple: i prossimi iMac saranno touchscreen ?

Posted on : 23-08-2011 | By : admin | In : Novità e progetti hardware

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Siamo abituati a vedere spesso Apple inventare oggetti che poi tutti gli altri produttori copieranno. Prendiamo ad esempio l’iPod , primo dispositivo nel suo genere. Ma che dire del melafonino messo su mercato nel 2007? Possiamo forse negare che l’iPhone sia stato il primo “telefono” a far nascere il termine “smartphone” ?Certo che no. Idem per il tablet, l’iPad. Mancano solo i computers: in questo Apple non è mai stata un asso,almeno non dal punto di vista hardware. E se Apple stesse pensando ad una rivoluzione anche in questo settore?

Pare infatti che Apple  ,secondo rumors giapponesi, stia pensando di dotare il proprio iMac di schermo touchscreen.Una novità che molti patiti di Apple stanno aspettando da molto tempo e che, detto francamente, non è nulla di innovativo. Sul mercato sono già presenti da diversi mesi computer con il touchscreen. Niente primo posto per Apple insomma.

Tuttavia c’è un ultima cosa da considerare: Windows 7, sistema operativo montato su tutti i computer con schermo touchscreen, non si presta perfettamente a questa funzionalità . La stessa cosa non si può dire per Lion, il quale per essere utilizzato al massimo necessita di trackpad (quindi figuriamoci con il touchscreen :) )

Piastra madre Asus Rampage III Extreme

Posted on : 05-07-2011 | By : admin | In : Schede madri, Socket 1366

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asus
Caratteristiche tecniche
Socket LGA1366
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali Pannello posteriore:

1 x PS/2 Keyboard port (purple)
1 x Clr CMOS switch
1 x Optical S/PDIF out port
1 x IEEE 1394a connector
1 x External SATA port
1 x LAN (RJ45) port
1 x ROG Connect On/Off switch
1 x RC Bluetooth switch
2 x USB 3.0/2.0 ports (Blue)
7 x USB 2.0/1.1 ports (1 port also for ROG Connect)
8-channel Audio I/O

Connettori interni:

1 x USB 2.0 connector supports additional 2 USB 2.0 ports
9 x SATA connectors: 2 x SATA 6G connectors (Red); 7 x standard SATA connectors (6 in Grey, 1 in Black)
1 x QPI Loadline calibration switch jumper (QPI_LL_SW)
8 x Fan connectors: 1 x CPU / 1 x PWR / 3 x Chassis / 3 x Optional
1 x Connector for optional fan-thermal module
8 x ProbeIt Measurement Points
3 x Thermal sensor connectors
1 x IEEE1394a connector
1 x SPDIF_Out Connector
1 x 24-pin ATX Power connector
2 x 8-pin ATX 12V Power connectors
1 x En/Dis-able Clr CMOS header
1 x LN2 Mode Header
1 x START (Power On) button
1 x RESET button
2 x EZ Plug connectors (4-pin Molex Power connectors)
1 x OC Station header
1 x RC Bluetooth header
1 x Go Button
1 x BIOS Switch button
1 x ROG light connector
1 x CD Audio in
1 x Audio front panel
1 x System panel connector

Slot d’espansione: non specificati

Formato e/o misure ATX
Altro
Prezzo 340€

Piastra madre Gigabyte GA-X58A-UD7

Posted on : 05-07-2011 | By : admin | In : Schede madri, Socket 1366

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Gigabyte
Caratteristiche tecniche
Socket LGA1366
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali Pannello posteriore:

  • 2 x eSATA/USB Combo connectors
  • 2 x USB 3.0
  • 1 x clearing CMOS switch
  • 1 x PS/2 keyboard port
  • 1 x PS/2 mouse port
  • 1 x SPDIF out (coaxial)
  • 1 x SPDIF out (optical)
  • 2 x IEEE 1394a
  • 2 x RJ45 LAN
  • 4 x USB 2.0/1.1
  • 6 x audio ports (Line In / Line Out / MIC In / Surround Speaker Out(Rear Speaker Out) / Center/Subwoofer Speaker Out / Side Speaker Out)

Connettori interni:

  • 1 x 24-pin ATX power connector
  • 1 x 8-pin ATX 12V power connector
  • 1 x CD in
  • 1 x CPU fan connector
  • 1 x floppy disk drive connector
  • 1 x front audio header
  • 1 x front panel connector
  • 1 x IDE
  • 1 x IEEE 1394a
  • 1 x northbridge fan connector
  • 1 x power button
  • 1 x power fan connector
  • 1 x reset button
  • 1 x SPDIF in
  • 1 x SPDIF out
  • 2 x SATA 6Gb/s
  • 3 x system fan headers
  • 3 x USB 2.0/1.1
  • 8 x SATA 3Gb/s

Slot d’espansione:

  • 1 x PCI
  • 2 x PCI Express x1
  • 2 x PCI Express x16 slot, running at x8
  • 2 x PCI Express x16 slots, running at x16
Formato e/o misure ATX
Altro
Prezzo 270€

Piastra madre Asus P6X58D Premium

Posted on : 05-07-2011 | By : admin | In : Schede madri, Socket 1366

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asus
Caratteristiche tecniche
Socket LGA1366
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3   max 2000 MHz   max 24 gb
Interfacce/ingressi/slot  principali Pannello posteriore:

1 x PS/2 Keyboard (Purple)
1 x PS/2 mouse port (Green)
1 x Clear CMOS button
1 x Coaxial S/PDIF Output
1 x Optical S/PDIF Output
2 x USB 3.0/2.0 ports
4 x USB 2.0/1.1

1x ports x IEEE 1394a
2 x RJ45 port
8 Channel Audio I/O

Connettori interni:

2x USB connectors support additional 4 USB 2.0/1.1 ports
2 x SATA 6.0 Gb/s connectors (gray)
6 x SATA 3.0 Gb/s connectors (blue)
3 x Chassis Fan connectors (1 x 4-pin, 2 x 3-pin)
Front panel audio connector
1 x S/PDIF Out Header
CD audio in
24-pin ATX Power connector
8-pin ATX 12V Power connector
1 x MemOK! Button
1 x Power on switch
1 x Reset switch
1x IEEE 1394a connector
1 x CPU Fan connector

1 System Panel (Q-Connector)

Slot d’espansione non specificati

Formato e/o misure ATX
Altro
Prezzo 265€

Scheda Madre Asus Rampage-III-Fomula

Posted on : 05-07-2011 | By : admin | In : Schede madri, Socket 1366

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asus
Caratteristiche tecniche
Socket LGA1366
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali Audio 8 Firewire – interni 1
Firewire – retro 1 Floppy 0
Ide 0  PCI 1
PCI-Express 16x 2
PCI-Express 1x 1
Porte Parallele 0
Connettori SATA 1.0 0
Connettori SATA 2.0 6
Connettori SATA 3.0 2
Porte Seriali 0  Ps/2 1
USB 2.0 – interni 2
USB 2.0 – retro 7
USB 3.0 – interni 0
USB 3.0 – retro 2
Ventole chassis 5
Connettori Speciali :Nessuno
Formato e/o misure ATX
Altro
Prezzo 260€

Scheda Madre Asus Rampage-3-GENE

Posted on : 05-07-2011 | By : admin | In : Schede madri, Socket 1366

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asus
Caratteristiche tecniche
Socket LGA1366
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali Audio 8 Firewire – interni 1
Firewire – retro 1 Floppy 0
Ide 0
PCI 1
PCI-Express 16x 2
PCI-Express 1x 1
Porte Parallele 0
Connettori SATA 1.0 0
Connettori SATA 2.0 6
Connettori SATA 3.0 2
Porte Seriali 0
Ps/2 1
USB 2.0 – interni 4
USB 2.0 – retro 7
USB 3.0 – interni 0
USB 3.0 – retro 2
Ventole chassis 5
Connettori Speciali Versione Italiana
Formato e/o misure microATX
Altro
Prezzo 200€