Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

Skype, come con Google avremo pubblicità mirata

Posted on : 14-07-2012 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Tutti sappiamo che lo scopo della pubblicità è quello di informare e convincere quante più persone all’acquisto di un prodotto/servizio , raggiungendo quindi sempre più ipotetici clienti. Le forme cartacee di pubblciità, tuttavia, possono essere poco adeguate ai nostri interessi o al luogo di nostra residenza. La stessa cosa accade per tabelloni appesi sulle strade, trasmissioni televisive e radiofoniche , telefonate di call center, ecc…

L’unica tipologia di pubblcità che può essere mirata, e quindi raggiungere automaticamente le persone ritenute interessate, è quella informatica . Se è vero che la maggiorparte di questa è casuale e appare come apertura di pagine, pop-up  e altro , è anche vero che alcune sponsorizzazioni come quelle di Google sono mirate. Il motore di ricerca più conosciuto al mondo ,infatti, sfrutta le nostre ultime ricerche per catapultarci addosso pubblicità mirata. Ad esempio se cerchiamo un certo prodotto insistentemente ( su una decina di siti ad esempio o decine di annunci su Ebay) cominceranno ad apparire pubblicità su quel prodotto.

Tutta questa introduzione serve a spiegare cosa intendo per pubblicità mirata, dato che è una metodologia in via di svilupo e che probabilmente interesserà a breve anche gli utenti di Skype (probabilmente saranno esclusi quelli che utilizzano il servizio Premium) . Pertanto se forniamo durante l’iscrizione o nella modifica di dati i nostri gusti, la nostra residenza, ecc…. ,potremmo notare anche la pubblicità di un negozio che sta molto vicino a casa nostra.

Windows dice stop alla lettura di DVD di default

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : Altre news, News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Microsoft ha rilasciato ufficialmente la notizia dell’abbandono dei DVD e Blu Ray , supporti  ottici in declino nelgli Stati Uniti ed effettivamente antiquati se paragonati ai contenuti presenti online o su Hard Disk. Il nuovo sistema operativo , pertanto, non supporterà di default  la lettura di questi supporti, in quanto Windows Media Center sarà sprovvisto di tale funzione . La soluzione consiste nell’acquisto di un pacchetto aggiuntivo,ma ovviamente risulterà più conveniente l’installazione di software freeware come VLC (presente nel nostro catalogo software).

Facebook :è gratis e lo sarà sempre.

Posted on : 04-10-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Così recita la frase situata alla home page del più celebre social network. Ma non è della sua parola che ci fidiamo,ma di ben tutt’altro. In questo articolo voglio elencare le principali motivazioni che confutano la teoria di un possibile Facebook a pagamento. La motivazione principale risiede nel fatto che Facebook guadagna di più vendendo i propri utenti a società esterne che vendere qualcosa agli utenti stessi. Il principio è simile (ma tuttavia non uguale) agli omaggi rilasciati da diverse ditte: molte volte vi sarà capitato di ricevere dei piccoli omaggi dalle più svariate aziende… ebbene questi omaggi hanno scopi soprattutto pubblicitari e nell’ottica dei costi, risulta più economico o perlomeno efficace che pubblicizzarsi in altri modi. Analogamente Facebook vi regala il proprio servizio di Social Network ,in quanto i suoi guadagni li ricava da altre società, vendendo praticamente i propri utenti. Infatti i milioni di post,link,commenti,gusti e opinioni personali rilasciate nei loro server , hanno un grosso valore economico. Infatti attraverso Facebook , i produttori di un qualsiasi bene possono ricavare molte notizie a livello statistico sui gusti della gente,di moltissima gente. Ed è logico che più sono gli utenti, magiore è l’attendibilità e la completezza dele statistiche e d conseguenza maggiore è il suo valore. Anche la pubblicità è un grosso introito per il social network e il concetto funziona allo stesso modo di quello precedente: più persone visualizzano l’annuncio e più lo spazio pubblicitario viene a costare. Altra motivazione direttamente economica è il credito virtuale acquistabile tramite Facebook ed utilizzabile principalmente nei giochi,tra cui il troppo famoso(per i miei gusti) Farmville. Gli utenti che acquistano crediti virtuali diminuirebbero proporizionalmente al numero di iscritti al social network se questo dovesse diventare a pagamento. L’ultimo motivo non riguarda in modo diretto l’economia, ma la posizione nella classifica dei social network: ora che Facebook non è più un “monopolio” nel settore , se diventasse a pagamento si assisterebbe ad una grande emigrazione verso altri social network, tra cui spicca il neo arrivato Google+. Cosa che Facebook vuole certamente evitare per le motivazioni già citate, anche perchè altrimenti la guerra tra i social network  tutt’ora in fase di combattimento non avrebbe alcun senso.

Riassumendo:

FACEBBOK A PAGAMENTO –> MIGRAZIONE DEGLI UTENTI –> MINORI INTROITI ECONOMICI E DI IMMAGINE DIRETTI E INDIRETTI

Plugin WordPress: ecco quelli che utilizziamo

Posted on : 29-07-2011 | By : admin | In : Servizi online

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Di plugin per WordPress ce nesono una marea,ma sono pochi quelli che ,oltre che essere celebri,  ci rendono veramente il lavoro più ordinato e facile.

Andiamo quindi a elencare e descrivere brevemente i principali plugin ,che sono anche quelli che utilizziamo noi.

 

-WordPress Database Backup: è un plugin utilissimo per evitare brutte sorprese. Questo infatti effettua un backup di tutto WordPress  . Possiamo  impostare ogni quanto tempo fare il backup , dove salvare i file e altro. Veramente utile!

-Akismet: preinstallato quando si installa WordPress. Per attivarlo bisogna richiedere una chiave API tramite l’iscrizione a WordPress.com

-All in One Seo Pack : aiuta a indicizzare le pagine nei motori di ricerca. Il plugin è da impostare e la cosa non è molto semplice . Tuttavia altri plugin simili a questo sono ancora più difficile. Consigliato solo se mirate ad accrescere la vostra nicchia in modo notevole.

-Google XML Sitemaps: invia ai motori di ricerca la mappa del vostro sito. Così facendo il sito stesso risulterà più ordinato agli occhi dei motori di ricerca ( e questo accresce in qualche modo il valore del sito stesso) . La mappa viene generata automaticamente all’attivazione del plugin  e se fate una variazione notevole (non l’aggiunta di articoli) potete riinviare ai motori di ricerca l’aggiornamento. In ogni caso l’operazione di aggiornamento della mappa è consigliato farlo ogni qualche mese (l’operazione richiede un minuto).

-Nextgen Gallery: vi permette di creare delle gallerie di immagini. Potete quindi caricare fotografie e raccoglierle in album o gallerie.

-WP Super Cache : velocizza il caricamento delle pagine del tuo sito/blog

 

Se avete altri plugin  da proporre lasciate un commento all’articolo o scrivetemi un messaggio…

Scaricare da Megaupload con account premium gratis

Posted on : 26-07-2011 | By : admin | In : Servizi online

Tag:, , , , , , , , , , , ,

0

Come sicuramente saprete quando si scarica qualsiasi file con Megaupload possiamo utilizzare il metodo gratuito o quello premium.

Quello gratuito è caratterizzato da fastidiose limitazioni: attesa prima del download,1 solo download per volta,limitazione sulla quantità scaricabile per giorno e velocità ridotta rispetto agli account premium.

 

Per coloro che hanno un buon segnale ADSL sarà sufficiente ,a livello di velocità, il metodo free, ma la limitazione che più da fastidio agli utenti è la facoltà di scaricare un solo file per volta, anche se di piccole dimensioni.

 

Per questo oggi spieghiamo, in questo articolo, come utilizzare un account premium in modo gratuito.

 

Per farlo dobbiamo collegarci a questo sito:

- http://rapid8.com/   : basta inserire il link completo di megaupload del file (es : http://www.megaupload.com/?d= TFDSKR7U-questo l’ho sparato a caso)  nello spazio che vedete qui sotto.

 

 

 

 

Dopo aver incollato il codice premete invio  e dopo una marea di pubblicità vi apparirà una schermata come quella sottostante e dovrete fare  “begin your download”

 

 

 

La velocità di download, almeno per quanto riguarda i miei esperimenti è uguale agli account base ( dai 300 ai 480 kb/s ) ,però si possono scaricare più file in contemporanea.

 

 

Ci sono anche altri siti web che compiono un lavoro simile, ma quello che trovo migliore è rapid8.

 

Uno di questi è   http://www.megafast.info/   : bisogna inserire solo la parte finale del link ,cioè la parte evidenziata in rosso:  (es : http://www.megaupload.com/?d= TFDSKR7U-questo l’ho sparato a caso).

In questo caso la fine del link dovrete inserirla qui: