Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

GTA V versione PC: uscita entro il 2013?

Posted on : 20-09-2013 | By : admin | In : Da installare

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il quinto capitolo della saga Grand Theft Auto  potrebbe uscire in versione PC entro il 2013 . Ad annunciarlo alcune offerte spuntate su Amazon e altri siti di commercio online europei.

Come si può verificare dallo screenshot qui sopra e da altri presenti su Amazon.de o Amazon.fr , la data di uscita dovrebbe essere il 22 novembre 2013 , ovvero una settimana prima rispetto all’uscita della nuova console di Sony Playstation 4.
Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 50€ per la versione normale.

Riportiamo ora i link al prodotto, sperando che non venga cancellato o modificato di URL :

GTA V Amazon.de
GTA V Amazon.fr

GTA V Gameseek

Apple, in ritardo rispetto a Microsoft sulla sicurezza, sarà obbligata ad investire

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Sino a pochi anni fa  il mondo Apple non conosceva virus riconosciuti ufficialmente , tantochè sulla pagina di Apple appariva luccicante che descriveva i Mac come immuni ai virus. In realtà ciò non era particolarmente vero e,come descritto anche in altri articoli, qualsiasi mezzo informatico di qualunque casa produttrice  può essere infettata da virus . L’unico sistema tutt’ora conosciuto  per evitare le infezioni è tenere il PC staccato dalla rete ed installare solo file di cui si conosce la provenienza. Anche Apple pertanto ha sempre posseduto virus dedicati ai suoi prodotti ,ma essendo l’interesse verso tali prodotti scarso  la cosa non era particolarmente evidente ai clinti/utilizzatori di Mac. Consideriamo,inoltre, che la maggiorparte di questi  malware era diffusa in inglese, pertanto su siti americani o inglesi .

Il successo dei dispositivi Apple nel settore computer, ma anche e soprattutto nel settore mobile , ha risvegliato i cyber criminali nel 2011 : Mac Defender ne è una prova. Ma è solo con il 2012 che si è scoperto il grande attacco (e la grande falla del codice software dei sitemi Apple) : Flashback ha infettato più di 650000 Mac in tutto il mondo.

Eugene Kaspersky , specialista di sicurezza informatica e co-fondatore della famosa casa produttrice di antivirus e software di sicurezza informatica , dichiara che Apple non è mai stata un obiettivo dei cyber-criminali a causa della sua inferiorità numerica di prodotti venduti ,ma che in realtà si trova ora a fare le scelte che Microsoft fece 10 anni fa in tema di sicurezza. Apple dovrà investire molto denaro nel settore sicurezza.

E intanto la scritta sul sito Apple è silenziosamente sparita…

Installazione più rapida di Windows 8

Posted on : 26-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

La notizia arriva dal blog MSDN, il blog degli sviluppatori Microsoft. In un post , infatti, vengono svelate alcune notizie riguardo al nuovo sistema operativo di Redmond. Una delle notize più confortevoli citate nel bog è il miglioramento per quanto riguarda i tempi di installazione, che passeranno indicativamente da 32 minuti a 21 minuti (installazione eseguita su HDD 7200 rpm appena formattato) . Chiaramente tempi minori si verificheranno sugli SSD già usciti o che usciranno prossimamente su PC Desktop e portatili.

Sono ovviamente dati indicativi, che però danno un sollievo specialmente a chi è sottoposto spesso a tali operazioni.

Microsoft prepara il suo social network

Posted on : 20-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Sembra non avere più fine la battaglia tra i social network ed ora anche Microsoft metterà piede in questo settore con Socl, già disponibile in versione beta. Ma la domanda che ci poniamo è la stessa che ci siamo porti nei primi articoli su Google+ : E’ solo un modo per fare boom di iscrizioni e guadagnarsi visibilità o Socl offrirà veramente qualcosa di diverso e in più rispetto agli altri due grandi colossi?

Dato che da Redmond non è trapelata alcuna notizia riguardante la tabella di marcia per Socl, ci chiediamo anche se Socl avrà o meno i suoi natali. Ricordiamo infatti che Microsoft ha esperienza nell’investire grandi capitali per poi fare buchi nell’acqua (ricordiamo principalmente Windows Vista, tablet Courier  e il declino di Hotmail).

Ma passiamo ora ai fatti e a ciò che già si sa. Socl è ora disponibile ad una ristretta cerchia di “fortunati ” (o forse no?) che lo stanno testando. Una delle proprietà che è stata annunciata è la possibilità di vedereun filmato insieme al nostro o ai nostri interlocutori: il filmato appare su entrambi gli schermi e viene visualizzato nello stesso tempo (salvo problemi di connessione internet di uno dei due/più PC ). Lato dolente è invece la mancata funzionalità (almeno della versione beta) di inviare messaggi privati ad un nostrocontatto offline (il classico messaggio di Facebook per intenderci).

Dal punto di vista estetico Microsoft non è mai stata un asso e anche in questo caso non si smentisce: il design è classico di un social network, quindi molto simile a quelli già ben conosciuti. E’ altresì vero che stiamo parlando di una versione di prova e che forse la grafica è stata poco curata per non perderetroppo tempo e dare precedenza alla parte funzionale. Speriamo bene!

App store Windows: è ufficiale!

Posted on : 29-08-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , ,

1

L’avevamo accennato prima solo come rumors,poi come progetto eora la stessa Microsoft ne da conferma: “stiamo lavorando per offrirvi uno store anche per Windows” . La nuova funzione, disponibile solo da Windows 8 in avanti (forse verrà implementata anche per Windows 7,ma non è sicuro) , garantirebbe una ufficiale raccolta di software con una breve descrizione.

P.S =Un piccolo cenno storico: l’idea di creare uno store appartiene al sistema operativo Linux e non ai sistemi Apple. Lo ricordo soltanto perchè viaggiando su vari forum molti utenti siano convinti che sia la società della mela a creare tutto.

Windows XP: lo storico di Micorsoft e per molti il preferito.

Posted on : 21-01-2011 | By : admin | In : Sistemi operativi

Tag:, , , , , , , , ,

0

E’ quasi impossibile non conoscere windows xp,perchè è stato uno degli ultimi sistemi operativi di microsoft ed è stato anche molto longevo perchè ha portato una rivoluzione nei sistemi operativi senza occupare troppo spazio e troppa memoria.Windows XP ,chiamato così perchè deviva dalla parola Windows eXPerience è stato rilascaito alla fine dell’ottobre del 2001 ed è stato utilizzato come sistema operativo ufficiale fino al rilascio del sistema operativo successiovo,Windows Vista,che è stato un vero buco nell’acqua per i motivi che potrete leggere nella recensione dedicata appunto a lui.A partire dall’ottobre del 2010,con il rilascio anche di Windows 7,Windows XP non viene più montato sui computer,anche se viene montato su alcuni mini notebook (o netbook).L’obiettivo era quello di “far dimenticare” alla gente windows XP,ma purtroppo questo sistema operativo sembra non voler morire mai.Ed in effetti resta una delle ottime invenzioni in casa Microsoft.Windows XP è un’evoluzione di Windows 2000. La novità più appariscente è la nuova interfaccia grafica, che ha uno stile più moderno ed accattivante. Al di là dell’aspetto grafico, è stato riprogettato il menu di avvio (start menu) introdotto nel 1995 con Windows 95, che ora integra al suo interno le icone che fino ad allora erano presenti sul desktop.l Service Pack 1 (SP1) per Windows XP è stato rilasciato il 9 settembre 2002,Il Service Pack 2 (SP2) è stato rilasciato il 6 agosto 2004 e il Service Pack 3 (SP3) è stato rilasciato in versione Release to manufacturing il 21 aprile 2008 (con numero di build 5.1.2600.5512.xpsp.080413-2111) e ufficialmente rilasciato il 7 maggio 2008.Come già detto prima sembra proprio che windows XP faccia fatica a farsi dimenticare,considerando che sono passati ben 9 anni.Il rilascio dei due sistemi operativi successivi,Vista e Seven,non sembra aver accontentato troppo gli utenti.Ed è per questo che sarà possibile eseguire gratuitamente,senza dover acquistare quindi nulla,il downgrade a windows XP.D’altra parte Microsoft tende a vendere i nuovi sistemi operativi: ha già affermato infatti che il nuovo Internet Explorer (cioè la versione 9) non girerà su windows XP ,tagliando fuori milioni di pc che dovranno utilizzare un altro bronswer.Certo nulla di tragico,ma si intuisce sotto un certo aspetto che Microsoft desidera che gli utenti si abituino ai nuovi sistemi operativi.Inoltre ci sarebbe un’altro problema.alla base della decisione ci sarebbe qualche motivazione tecnica: secondo Microsoft Windows XP  non sarebbe stato in grado di supportare l’accelerazione hardware; eppure sia Chrome 7 che Firefox 4 gireranno sotto XP e ne disporranno, sia pure in maniera limitata.

Pare quindi più logico pensare che l’azienda di Redmond cerchi di sfruttare Internet Explorer 9 per convincere gli utenti a passare a Windows 7, con particolare riferimento alle aziende, dove ancora spopola l’accoppiata Windows XP/Internet Explorer 6, con gli ovvi pericoli per la sicurezza.Siccome questa recensione di windows XP vuole spiegare brevemente la storia di questo sistema operativo,dovremmo parlare anche un po’ di Hardware minimo per supportarlo.Certamente dare questi valori oggigiorno sarebbe da ridere,ma questi dati possono essere utili nel caso abbiate un vecchissimo computer che vorreste riportare in vita.La dotazione Hardware richiesta per installare XP era abbastanza corposa per i tempi: per riuscire a sfruttare appieno le nuove caratteristiche era necessario essere dotati di un processore da almeno 300 MHz, 128 Mbyte di Ram, 1,5 Gb di spazio su Hard disk , una scheda grafica Svga (800×600), Cd-Rom e scheda audio compatibile.Ad oggi sembra veramente nulla,ma nell’ottima di quei tempi non lo era affatto.Essendo un sistema operativo largamente utilizzato ma ormai superato non ci soffermiamo su altre caratteristiche e altre notizie che verranno invece trattate per i sistemi operativi più recenti.(recensione:Luca93)