Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

GTA V versione PC: uscita entro il 2013?

Posted on : 20-09-2013 | By : admin | In : Da installare

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il quinto capitolo della saga Grand Theft Auto  potrebbe uscire in versione PC entro il 2013 . Ad annunciarlo alcune offerte spuntate su Amazon e altri siti di commercio online europei.

Come si può verificare dallo screenshot qui sopra e da altri presenti su Amazon.de o Amazon.fr , la data di uscita dovrebbe essere il 22 novembre 2013 , ovvero una settimana prima rispetto all’uscita della nuova console di Sony Playstation 4.
Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 50€ per la versione normale.

Riportiamo ora i link al prodotto, sperando che non venga cancellato o modificato di URL :

GTA V Amazon.de
GTA V Amazon.fr

GTA V Gameseek

32bit e 64bit : piccoli cenni storici e utilizzo della RAM

Posted on : 04-04-2012 | By : admin | In : Altre news, OS Windows per PC

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Se acquisti un PC nel 2012 , al 99% ci sarà installato un sistema operativo a 64bit. La stessa cosa non si poteva però dire quanche anno fa (2008-2009) ed era invece opposta la percentuale a fine anni 90 ( cioè i sistemi a 64bit c’erano solo sui supercomputer,server e workstation particolari ) .

Le differenze tra questi due sistemi sono molti e possiamo analizzarle sotto molti punti vi vista. Tuttavia questo articolo vuole solo essere un approfondimento dell’articolo riguardante la memoria RAm da installare su un PC.

Come specifcato nell’articolo linkato qui sopra, i sistemi a 32bit sono in grado di utilizzare 4gb massimi di ram (in realtà tale valore può variare da 3 a 3,5gb circa) . Per questo motivo è stato necessario ,nel tempo, programmare software con architettura a 64bit,permettendogli di sfruttare quantitativi di memoria superiori. Il passaggio dei sistemi operativi e software  da 32 a 64bit ha segnato un passo davvero importante sia dal punto vista della potenza delle macchine, sia dal punto di vista di riprogrammazione software nella nuova versione.

La scelta tra un sistema a 32bit e quello a 64bit era relativamente problematica negli anni 2006-2008 , quando erano diffuse queste tecnologie anche per gli acquirenti comuni mortali e in contemporanea si stavano diffondendo macchine preassemblate con 3-4gb di ram. Infatti è opportuno far notare che nei sistemi a 64bit il sistema stesso tende a usare più memoria di quella che gli necessita realmente e a gonfiare le risorse utilizzate. Si trattava quindi di  macchine che non erano eccessivamente potenti  ed era quindi indubbio un vantaggio della versione a 64bit rispetto alla 32.

Attualmente questo problema non si verifica , in quanto qualsiasi macchina in commercio ora ha almeno 4gb , ma la maggiorparte ne possiede 6 o 8.  Per questo motivo vengono installati quasi esclusivamente sistemi a 64bit, i quali possono sfruttare software sia a 32 che a 64bit.

Altre informazioni sull’argomento sono visualizzabili qui.

Quale e quanta memoria RAM inserire in un PC?

Posted on : 04-04-2012 | By : admin | In : Altre news, OS Windows per PC

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2

Quando si sceglie un computer , è importante badare anche ai quantitativi di ram installata. Non che questi siano più importanti di altro, ma certamente lamemoria RAM contribuisce non poco nelle prestazioni di un PC.

Per quanto riguarda il tipo di memoria non avrete nessun problema in caso di PC già assemblato, mentre potrebbe tornarvi utile in caso di upgrade o assemblamenti di un PC. La tipologia di memoria supportata è visualizzabile nella scheda tecnica della scheda madre. Quasi tutte le schede madri attualmente in commercio supportano la DDR3 ,ma conviene sempre verificare prima di procedere con un acquisto.

Passando invece alla quantità di RAM bisogna distinguere i massimali e le quantità sufficienti. I massimali vengono dettati sia dalla scheda madre  ,in quanto dipende dal numero di banchi inseribili e da altri fattori, sia dal sistema operativo.Le schede madri attuali hanno sufficienti banchi per installarci una quantità notevole di RAM , ma non tutte possono sfruttare particolari tecnologie come il quad-channel o supportare memorie ad alta frequenza . Tuttavia queste ultime due cose vengono prese in considerazione su macchine particolari e ,più in generale, workstation di un certo livello.

Per quanto riguarda invece l sistema operativo bisogna distinguere  i sistemi a 32 bit e i sistemi a 64bit. La distinzione tra queste due versioni è rimandata in un prossimo articolo, mentre ora vedremo di capire cosa cambia in termini di RAM. I sistemi a 64bit permettono di gestire/sfruttare grandi quantitativi di RAM. I sistemi a 32bit, invece, non possono sfruttare più di 4gb di RAM ed è pertanto inutile installarla.

Mentre tutti i 32bit si limitano a 4gb , i sistemi a 64bit possono gestire:

W7 –> Professional,Enterprise e Ultimate : 192gb  ; Home Premium: 16gb ; Home basic: 8gb

Vista: Ultimate,Enterprise,Business : 128gb ; per le altre versioni è identico a W7

XP professional : 128gb

 

Chiaramente tali quantitativi di Ram (vedasi le versioni più complete) sono praticamente inutili. Quanta RAM serve in un PC? Dire che più ce n’è e meglio è  non è errato, ma nemmeno esattissimo,specialmente se mettiamo in ballo anche il nostro portafoglio.

Premetto che la memoria RAm, salvo particolari modelli di pregiata qualità, non sono costosi e non incidono in modo particolare sul prezzo di un PC. Alcuni preassemblati, sfruttando l’incompetenza degli acquirenti, gonfiano i prezzi dei loro prodotti facendo figurare quantitativi di RAM  più alti di quelli che occorrono effettivamente. Mi è capitato di vedere, per estremo, machine con sistemi a 32bit e con 6gb di ram installata. A livello generale possiamo dire che 2gb di ram sono sufficienti a coloro che usano il PC a livello ufficio e a livello Home , ovvero chi usa il PC per compiere azioni ed eseguire programmi del tutto classici o giochi di bassi requisiti (ricordiamo i classici giochi di strategia) , che non richiedono particolari risorse. Saliamo invece a 4gb  per coloro che usano il computer per giochi di medi requisiti e per software di medio peso . Tale quantitativo di Ram risulta sufficiente per la maggiorparte delle persone,anche coloro che lo usano per l’editing fotografico, audio e video.Ecco perchè  attualmente ogni PC possiede quantitativi di RAM sufficienti  alla gran parte degli acquirenti . Ci spingiamo invece a necessitare di 8gb di ram per i gamer e per coloro che usano il PC  per eseguire particolari programmi  che richiedono molte risorse. Difficilmente si necessita di quantitativi superiori , considerando tra l’altro che i software vengono letti dall’hard disk , i quali posseggono di per se forti limiti (è uno dei componenti “meno sviluppati” dell’informatica e solo una piccola fascia posiede hard disk allo stato solido). Ciò comporta, spesso, a non poter sfruttare il processore e in generale il PC stesso (ram compresa) .

Chi volesse infine costruire una workstation di un certo livello , con processore evoluto, SSD e quant’altro può, in previsione di tecnologie future che forse richiederanno particolari quantità di risorse, spingersi su quantitativi di ram di 12-16gb.

In ogni caso se volete consigli personalizzati potete inviarci un messaggio, oppure se vi serve un aiuto nel fare una composizione potete contattarci qui.

 

Scheda Madre Asrock X79 EXTREME4

Posted on : 08-01-2012 | By : admin | In : Socket 2011

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Attraverso questa semplice tabella andiamo a mostrare le caratteristiche principali della scheda madre in oggetto

Informazioni generali
Marca Asrock
Caratteristiche tecniche
Socket LGA2011
Cache Vedi la tua CPU
Scheda grafica integrata no
Lan Si
Tipo di memorie RAM adatte DDR3
Interfacce/ingressi/slot  principali - 4 x SATA2 3.0 Gb/s connectors, support RAID (RAID 0, RAID 1, RAID 5, RAID 10 and Intel® Rapid Storage 3.0), NCQ, AHCI and Hot Plug functions
- 5 x SATA3 6.0 Gb/s connectors
- 1 x IR header
- 1 x CIR header
- 1 x COM port header
- 1 x HDMI_SPDIF header
- 1 x IEEE 1394 header
- 1 x Power LED header
- CPU/Chassis/Power/SB FAN connector
- 24 pin ATX power connector
- 8 pin 12V power connector
- SLI/XFire power connector
- Front panel audio connector
- 3 x USB 2.0 headers (support 6 USB 2.0 ports)
- 1 x USB 3.0 header (supports 2 USB 3.0 ports)
- 1 x Dr. Debug with LED

 

I/O Panel
- 1 x PS/2 Mouse Port
- 1 x PS/2 Keyboard Port
- 1 x Coaxial SPDIF Out Port
- 1 x Optical SPDIF Out Port
- 6 x Ready-to-Use USB 2.0 Ports
- 1 x eSATA3 Connector
- 2 x Ready-to-Use USB 3.0 Ports
- 1 x RJ-45 LAN Port with LED (ACT/LINK LED and SPEED LED)
- 1 x IEEE 1394 Port
- 1 x Clear CMOS Switch with LED
- HD Audio Jack: Side Speaker / Rear Speaker / Central / Bass / Line in / Front Speaker / Microphone

Formato e/o misure - ATX Form Factor: 12.0-in x 9.6-in, 30.5 cm x 24.4 cm
Altro
Prezzo 200€

Auguri di buon Natale e felice anno nuovo!

Posted on : 25-12-2011 | By : admin | In : Senza categoria

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Lo staff di Megaweb intende augurare a voi e alle vostre famiglie un Buon Natale e un felice anno nuovo. Speriamo veramente che nel prossimo 2012 ci possano essere periodi migliori a quelli passati in questo 2011.

Vi riproponiamo,per questo Natale, l’articolo che spiega come truccare il PC per questa fantastica festa!

SSD : caratteristiche generali ,diffusione e differenza con i classici HDD

Posted on : 20-12-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Da diverso tempo sono comparsi sul mercato gli SSD, ovvero hard disk “allo stato solido”. Non è il primo articolo che scriviamo su queste memorie,ma con questo post  desidero informare sulle caratteristiche principali degli SSD, spiegare brevemente cosa sono ed i vantaggi/svantaggi , e parlare un po’ della tecnologia attuale(cioè fine 2011)  in rapporto a questo tipo di memorie.

SSD è  l’acronimo di Solid State Drive , ovvero ” memoria allo stato solido” o memoria flash. La storia di queste memorie vanta già molti anni,pertanto è impossibile che non ne abbiate mai sentito parlare: anche le chiavette USB ,le memorie per macchine fotografie  e memorie simili funzionano tramite lo stesso meccanismo.

Nonostante questa tecnologia non sia poi così nuova,solo recentemente si è pensato di utilizzarla direttamente come hard disk principale di un computer a livello commerciale : prima infatti una chiavetta USB o qualsiasi memoria simile non eccedeva i 32 GB (e nonostante ciò i costi non erano poi così contenuti) . Solo con la comparsa di alcuni netbook e successivamente di alcuni notebook  , gli SSD sono stati commercializzati nei computer come “configurazione di default” ,mentre prima erano componenti esclusivamente su richiesta. Le motivazioni stanno nella leggerezza e nelle dimensioni di queste memorie ,che sono alcuni dei vantaggi degli SSD. Attualmente gli SSD più capienti (ma non più performanti) montati in computer su configurazione di default sono i MAcbook Air ( con modelli da 64,128 e 256 GB ).

La caratteristica principale da un punto di vista tecnico è la mancanza di un disco che ruota e quindi della “parte meccanica” dell’hard disk. Se ci pensiamo bene ,infatti, dubito che qualcuno abbia mai sentito un disco girare in una chiavetta USB,in un Ipod/lettore MP4,ecc… !

I vantaggi di tale memorie sono i seguenti:

- Dimensioni e peso minori : questa caratteristica è particolarmente utile nei portatili,che possono così risparmiare spazio e diventare più comodi e maneggevoli da trasportare. Il MAcbook Air, tanto sponsorizzato per la sua leggerezza, è infatti l’unico modello di casa Apple a montare,già nella configurazione di base, una memoria allo stato solido. Nella categoria Hardware di Megaweb potete confrontare i pesi sia degli SSD che degli HDD. Indicativamente un HDD peserà dai 500 ai 700 grammi, mentre un SSD può raggiungere pesi inferiori ai 200 grammi.

-Prestazioni maggiorate: le velocità di scrittura e lettura sono almeno maggiorate se il computer monta un SSD. Per dare qualche dato:

1) Un HDD modesto possiede velocità di lettura/scrittura di 100 mb/s

2) Un ottimo HDD come il Western Digital Caviar Black 1TB raggunge velocità di lettura /scrittura di 126 mb/s .

3) Un HDD a 10000 giri/min come il Western DIgital Velociraptor raggiunge una velocità di lettura di  145 mb/s

4)Il modello di SSD montato sul Macbook Air  ha una velocità di lettura di (circa) 280 mb/s

5) Gli ultimi modelli di SSD con Sata III raggiungono velocità di lettura di circa 550 mb/s e  velocità di scrittura di 500mb/s

 

-Maggior Affidabilità:  il disco e il meccanismo di un HDD è sicuramente meno affidabile di una memoria SSD,considerando che non ci sono particolari parti meccaniche delicate. Inoltre è anche più affidabile per quanto concerne la sovrascrittura dei dati.

-Più ordine: l’HDD sparpaglia i dati dove gli pare, pertanto è consigliata una frequente frammentazione . Gli SSD risolvono questo particolare,garantendo migliori prestazioni.

-Consumo : sia per l’attenzione allo spreco energetico e sia perchè negli SSD nulla si muove( e quindi non si crea lavoro) , i consumi  sono molto bassi

- Silenziosità : una delle caratteristiche analizzate dai tester di HDD è la rumorosità . Gli SSD sono campioni in silenziosità.

Dopo aver esposto i principali pregi,andiamo ora a elencare i principali difetti.

-Costo : una delle piaghe di queste memorie è il prezzo. Infatti è curioso notare come un Hard disk da 1000Gb classico abbia costi sui (60-80€)  e una chiavetta USB da 32Gb di poco inferiori. Giusto per dare qualche dato , gli HDD hanno un costo medio pari a 0,1 €/Gb ,mentre gli SSD, attualmente in fase di calo di prezzo , hanno costi superiori ad 1€/gb (e sino a 3 mesi fa i costi erano di 2-3 €/gb) .

-Capacità: è un difetto relativo, in quanto generalmente non vengono mai occupati più di 150gb in un computer, salvo chi conserva un alibreria molto grande di musica,foto o video , oppure ha molti giochi installati.

 

Siccome questo articolo l’ho scritto anche per dare una risposta comune a tutti coloro che ci hanno posto domande (soprattutto chi ha utilizzato questo nostro servizio) sugli SSD , rispondo ora alle domande più frequenti a cui non è stata ancora accennata una risposta. Queste domande sono per la maggiorparte dovute alla poca diffusione di queste memorie sul mercato di massa. Infatti gli SSD non sono ancora montati di default sui PC desktop e pertanto sono esclusivamente montati su richiesta in un assemblato.

Domanda : Per quale motivo dovrei scegliere un SSD al posto di un HDD a 10000 giri?

Questa domanda viene generalmente posta dai gamers,i quali conoscono gli HDD veloci a 10000 giri/minuto , dalle caratteristiche più performanti rispetto agli HDD a 7200 giri/minuto . Per rispondere a questa domanda bisogna considrare principalmente, tra tutti i vantaggi già visti, le prestazioni (che è ciò che importa ai gamers) e l’affidabilità. Entrambe queste qualità sono superiori negli SSD. Pertanto,attualmente, gli HDD a 10000 giri/secondo sono stati accantonati.

Domanda: Considerando che gli SSD hanno poca capacità, come posso risolvere il mio bisogno di spazio?

Premettendo che questo problema è prettamente di costi (ebbene sì,esistono SSD da 1Tb ,ma costano 1000-1500€) destinato a risolversi credo nel 2012 , bisogna dire che attualmente un SSD viene inserito come hard disk principale del PC ed utilizzato per sistema operativo e software.Viene associato,nel 90% dei casi, ad un classico HDD per garantire una capacità elevata. Possiamo così memorizzare i nostri dati. Una soluzione alternativa potrebbe essere quella di utilizzare la nuova tecnologia Cloud, utilizzare un proprio Server oppure un Hard disk esterno. Nessun problema per chi non necessita di particolare spazio.

Domanda: Quali sono i benefici del PC (nel complesso) che montano un SSD ?

I vantaggi di tali memorie sono stati già elencati. Per quanto riguarda le prestazioni del PC in generale bisogna partire da un presupposto: un PC deve essere equilibrato per poter essere sfruttato. E’ un concetto non nuovo, oramai parecchio diffuso nei blog . E’ infatti inutile mettere un processore quadcore i7 , montagne di Ram e altri componenti da paura se poi c’è qualche componente che ci frena le prestazioni. E generalmente ciò che frena le prestazioni è proprio l’hard disk. Chi possiede un PC abbastanza spinto con HDD classico può verificare questa cosa anche tramite la valutazione dell’hardware presente  in Vista e in Seven. Noterà che il voto dato all’HDD è di   5,9/ 7,9  (7,9 è il voto massimo raggiungibile, perlomeno in W7) ,mentre magari quello del processore è di 7,0   o superiore. Ed infine è triste notare il voto conplessivo del PC, pari al voto del componente più scarso (su questo non sono completamente d’accordo,anche se un elemento scarso frena ampiamente le capacità degli altri) .

Per completarela serie di dati, non è possibile sfruttare un processore i7  al di sopra del 40-45%  se viene associato ad un HDD,perchè è quest’ultimo a non poter superare i suoi limiti . Pertanto un processore simile risulterebbe praticamente inutile .

Domanda: per quali motivi non sono stati ancora inseriti gli SSD nei PC desktop  preassemblati ?

Spero che questa opportunità sia presa con il futuro anno. Per rispondere a questa domanda bisogna considerare l’effetto combinato di questi fattori: conoscenza dell’hardware di un utente medio ,costi degli SSD,volontà del produttore di creare maggior ricavo con il minimo costo. Stranamente a quanto si possa pensare, il costo è la motivazione che incide meno. Spiego questa mia affermazione:  i costi degli SSD sono alti sia per i costi di produzione maggiorati,ma soprattutto perchè sono poco venduti e poco diffusi. Conferma questa ipotesi  l’effetto dell’alluvione in Tailandia ,spiegato in questo articolo : sono rincarati del 170% gli HDD ,in quanto molto richiesti e scarseggianti nel magazzino,mentre invece gli SSD non hanno subito rincari. La diffusione degli SSD potrebbe quindi risolvere il problema del costo. Tuttavia bisogna considerare le conoscenze hardware di un utente medio,che bada quasi esclusivamente “ai numeri” : un hard disk da 1000gb sarà sicuramente migliore di uno da 256 , 8gb di ram sono meglio di 4gb ,ecc… Purtroppo non sono solo però i numeri di capacità che contano,ma anche la qualità costruttiva,la tipologia del componente , le frequenze,ecc… E qui si concatena l’obiettivo del produttore,ovvero  creare maggior ricavo con il minimo costo. Per quale motivo  “Io produttore” dovrei inserire un SSD da 128-256 Gb (il quale mi costerebbe molto più di un HDD e indirizzerebbe il cliente su un PC più capiente) quando posso vendere ad un prezzo minore (o talvolta uguale!!! :) ) un HDD che mi costa un decimo e crea maggior convinzione di un buon prodotto nel cliente? Sì, è vero : talvolta i produttori,per maggiorare i loro guadagni, sfruttano la modesta conoscenza dei componenti hardware per farci credere di avere un prodotto all’avanguardia … e inoltre ottengono anche il massimo guadagno.

Domanda: nel 2012 gli SSD saranno molto diffusi?

Me lo auguro,specialmente perchè calerebbe di molto il costo. Infatti cercherò di inserire in tutti i PC che comporrò tramite questo servizio un SSD con budget di 800-850€ , e direi che sarà un obbligo per quelli superiori a budget di 900-1000€.

Natale 2011: Trucchiamo il PC

Posted on : 18-12-2011 | By : admin | In : OS Windows per PC

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Considerando che manca meno di una settimana al Natale, ho pensato di creare questo articolo in moda raccogliere alcune piccole cose carine che possiamo fare. Questo articolo in particolare tratterà la grafica del computer,ovvero sfondi per il desktop e piccoli programmini che possano rendere il PC più adatto all’atmosfera natalizia. Cominciamo:

-Tema natalizio W7 : Il tema comprende uno sfondo natalizio,una musichetta ,il cambio di qalche icona,ecc…  Trova che sia un’idea veramente carina per decorare il nostro PC,perlomeno in questi giorni. Per poter cambiare il tema al PC non ci resta che scaricare la cartella compressa qui . Dopodichè dobbiamo estrarre la cartella contenuta in quella compressa e fare doppio click su “Christmas_win-7themes.blogspot” . Il tema cambierà automaticamente e quello che avevate in precedenza rimarrà comunque visibile e potrete rimetterlo quando volete. p.s = questo è uno dei tanti temi natalizi,quello che vi consiglio.

-Sfondi per il Desktop: semplici sfondi per il PC . Scaricate la cartella e scegliete l’immagine che più vi piace per il desktop

-Luci di natale: scarica la cartella,estrai e avvia il file. Questo mini software è veramente leggero.

 

Windows 8 : novità e funzioni

Posted on : 23-10-2011 | By : admin | In : News software e OS

Tag:, , , , , , , , , , ,

0

Grazie alle Beta trovabili e scaricabili (illegalmente) da internet è possibile provare il nuovo sistema operativo di Microsoft. In questo articolo enunceremo le caratteristiche rese note fin’ora da Microsoft in modo ufficiale .

1) AppStore : Anche Microsoft , come Apple, copierà l’idea di uno store di applicazioni (ideato diverso tempo fa da Linux). Sarà così possibile scaricare in tutta sicurezza software direttamente dallo store e leggerne commenti e valutazioni.

2)leggerezza : Windows 8 alleggerisce ulteriormente i requisiti del sistema operativo. Se Vista è stato un totale fallimento anche per via delle alte risorse richieste e W7 è stato utilizzato come copri-buche, il nuovo W8 funzionerà ,in modalità 32 bit, anche con 1Gb di ram.

3)Missione Touch: il nuovo sistema operativo punta molto sul multi-touch , anche perchè è stato reso noto che smartphone,tablet e PC avranno lo stesso sistema operativo.

 

Ovviamente queste sono le tre caratteristiche principali rilasciate dalla Microsoft e per averne altre ufficiali dovremo aspettare ancora diversi mesi.

Virus che finge l’infrazione della legge e sollecita il pagamento di una multa

Posted on : 04-10-2011 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

3

Oggi parleremo di un caso alquanto curioso,ma purtroppo molto diffuso: virus informatici che,a differenza dei soliti, non spiano o rubano credenziali d’accesso,ma ci fanno credere di dover pagare una multa più o meno cospicua. Generalmente questo attacco informatico si presenta sottoforma di blocco parziale o totale delle funzioni di un PC e di una schermata simulante,in modo molto realistico, l’home page o comunque una pagina ufficiale delle forze dell’ordine (polizia di stato,carabinieri,guardia di finanza,associazioni legali competenti,ecc..). I reati di cui siamo spesso accusati è il possesso di software piratati e di materiale pedopornografico (cioè dove sono coinvolti minorenni,perchè il materiale porno in generale non è ritenuto illegale). Il virus ci sollecita il pagamento di una somma variabile ,ma generalmente non spropositata: dai 10 ai 200€ . Somme più alte infatti peserebbero alle tasche dell’interessato,il quale si informerebbe presso gli organi competenti e per il criminale informatico l’obiettivo non verrebbe raggiunto. Mentre invece per somme relativamente basse l’utente medio pagherebbe senza contestare nulla,per evitare figuracce o un peggioramente della situazione.Attraverso quali modi dobbiamo pagare l’importo? generalmente attraverso servizi online,ma non sicuri e facilmente rintracciabili. Viene infatti spesso evitato il pagamento con Paypal.

A prescindere dall’importo PRECISO richiesto e dal metodo di pagamento,sono altri i fattori che ci devono allarmare e suggerirci di non pagare la somma in alcun modo. In particolare ricordiamo:

-Le accuse che ci vengono mosse: solo la detenzione di software craccati,materiali scaricati infrangendo il diritto di copyright,materiali pedopornografici può far scattare un verbaleda arte delle forze dell’ordine.

- La tipologia di avviso: in caso di accusa sicuramente le forze dell’ordine non ci contattano tramite il blocco del PC e una schermata,ma tramite un verbale cartaceo recapitato a domicilio con tanto di timbri/firme ufficiali o,nei casi più gravi, da una visita di persona di questi organi competenti.

-Impossibilità di verificare il reato: nessuno,organi di polizia compresi, dispongono di mezzi atti a certificare il possesso di materiali illegali ,altrimenti la pirateria non esisterebbe o sarebbe molto limitata. Quindi sono un controllo fisico al computer permette legalmente di certificare il reato. Gli altri mezzi, ovviamente illegali , consistono nella backdoor o virus similari.

- l’importo della multa : i reati di cui abbiamo parlato poc’anzi possono essere sanzionati da multe molto pesanti, generalmente superiori agli importi richiesti da questi virus. Un software craccato può valere un verbale di diverse centinaia di euro.

Diffidate quindi di questi inganni creati veramente su misura e in modo particolarmente realistico.

Apple: i prossimi iMac saranno touchscreen ?

Posted on : 23-08-2011 | By : admin | In : Novità e progetti hardware

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Siamo abituati a vedere spesso Apple inventare oggetti che poi tutti gli altri produttori copieranno. Prendiamo ad esempio l’iPod , primo dispositivo nel suo genere. Ma che dire del melafonino messo su mercato nel 2007? Possiamo forse negare che l’iPhone sia stato il primo “telefono” a far nascere il termine “smartphone” ?Certo che no. Idem per il tablet, l’iPad. Mancano solo i computers: in questo Apple non è mai stata un asso,almeno non dal punto di vista hardware. E se Apple stesse pensando ad una rivoluzione anche in questo settore?

Pare infatti che Apple  ,secondo rumors giapponesi, stia pensando di dotare il proprio iMac di schermo touchscreen.Una novità che molti patiti di Apple stanno aspettando da molto tempo e che, detto francamente, non è nulla di innovativo. Sul mercato sono già presenti da diversi mesi computer con il touchscreen. Niente primo posto per Apple insomma.

Tuttavia c’è un ultima cosa da considerare: Windows 7, sistema operativo montato su tutti i computer con schermo touchscreen, non si presta perfettamente a questa funzionalità . La stessa cosa non si può dire per Lion, il quale per essere utilizzato al massimo necessita di trackpad (quindi figuriamoci con il touchscreen :) )