Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

Genova, produzione di energia attraverso il peso

Posted on : 14-07-2012 | By : admin | In : News tecnologie

Tag:, , , , , , , , , , , ,

0

Per la serie “Energia elettrica in modo innovativo” descriviamo oggi un sistema che verrà adottato a Genova, più precisamente al porto. Una società israeliano ha infatti messo a punto un sistema, concettualmente semplice da capire, che attraverso il passaggio di un pesante autoveicolo riesce a produrre energia elettrica. Tale sistema si compone di un piccolo dosso : il passaggio del veicolo causa una notevole pressione che aziona delle pompe a pistoni (volumetriche) . E’ chiaro quindi che un sistema simile possa essere conveniente in luoghi dove passano molti autoveicoli pesanti e a velocità ridotte ( porti, stazioni di scalo merci, dogane,ecc) . Ne deriva un vantaggio anche economico, oltre che ambientale.

 

Bus e auto mossi dalle frenate

Posted on : 13-07-2012 | By : admin | In : News tecnologie

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

In questo articolo parleremo di due casi ben distinti, ma riconducibili ad un medesimo effetto. Il primo progetto è stato finanziato dall’Unione Europea  e consiste nella messa in circolazione di 2 autobus ibridi , dove la parte elettrica funziona senza batterie. Sostanzialmente il sistema accumula l’energia durante  le frenate per poi cederla durantegli aumenti di velocità. Questo sistema ,applicato con successo già in alcuni stati europei, vedrà la luce anche in Italia . Infatti i due autobus sono stati acquistati dalla società che gestisce i trasporti bolognesi  e sfruttano l’energia inerziale grazie a condensatori e capacitori. Questa innovazione può risultare molto utile in tracciati cittadini ,dove frenate e accelerazioni sono un continuo susseguirsi. Ne consegue un evidente risparmio energetico.

Il secondo progetto che andiamo a descrivere brevemente è stato sviluppato e finanziato dal Ministero dello Sviluppo spagnolo, il quale ha scelto la propria rete ferroviaria  come offerente di ricarica elettrica per auto che sfruttano questa fonte di energia.  Il progetto ha l’obiettivo di convolgiare l’energia prodotta dalle frenate del treno in apposite piazzole provviste anche di pannelli fotovoltaici : qui le auto potranno ricaricarsi . Il Ministero competente ha dichiarato che con questo sistema si potrà recuperare dal 5 al 10% dell’energia utilizzata dalla rete ferroviaria per muovere i convogli ferroviari.  Anche in questo caso si propone uno sviluppo dell’industria del settore rinnovabile e un forte impulso alla diffusione dell’auto elettrica,specie se i tempi di ricarica delle batterie per auto saranno relativamente brevi e i costi competitivi.

Rumors iPad 3 : regna il caos

Posted on : 27-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

E’ l’effetto che ha sempre voluto Cupertino: far parlare di se gratis (facendosi pubblicità) senza però indicare nulla di concreto. Parliamo oggi dei numerosi rumors della prossima generazione di iPad. La data di uscita, che seguendo la tabella di marcia Apple dovrebbe agirarsi intorno a marzo/aprile 2012 , potrebbe non essere rispettata. Vediamo qui di seguito le problematiche che sono state divulgate.

Partiamo con la risoluzione dello schermo, che dovrebbe essere doppia rispetto a quella dell’attuale iPad 2. Questo schermo nettamente migliorato nella risoluzione e con il retina display comporterà l’aumento di spessore del tablet di poco meno di un millimetro. Apple potrebbe però non riuscire a concordare con i patner e a produrre una quantità sufficiente di schermi a tale risoluzione , perciò potrebbe optare per l’uscita a marzo di un iPad con caratteristiche inferiore a quelle enunciate, offrendo di fatto solo unaggiornamento dell’iPad 2. Certo sarebbe comunque un’importante miglioria,se consideriamo che in iPad 2 è stata volutamente omessa la tecnologia retina display giàutilizzata per iPhone 4. Potrebbe essere quindi posticipata una versione con schermo a risoluzione 2,046 x 1,536 .

Parlando invece del processore, non è ancora ben chiaro se siaprevisto il nuovo chip A6 quadcore . Questo chip, che per alcuni sarà presente anche su iPhone 5, potrebbe presentare delle difficoltà di costruzione a livello tecnologico che porterebbe ad un ritardo delle consegne (considerate anche le quantità) . Inoltre Apple potrebbe optare per presentare una versione in primavera con un miglioramento di schermo , per poi introdurre  il chip A6 in una ancora successiva versione di iPad o iPhone.

Le date di uscita potrebbero essere molteplici quindi non solo a livello di giorni , ma anche a livello di mesi. Aspettiamo altre notizie!

Cupertino al lavoro per una TV marcata Apple ?

Posted on : 27-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Numerose notizie sono trapelate in queste ultime due settimane per quanto riguarda una probabile iTv in uscita nel 2012 . Dopo aver colonizzato il settore telefonico,computer e tablet, pare che a Cupertino sia già stata progettato un modello di televisore. L’assemblaggio e la fornitura di schermi potrebbe essere data da Sharp, azienda giapponese già citata come probabile fornitrice di schermi per la prossima generazione di iPhone e iPad.

Non è stato enunciato nulla dal punto di vista tecnico, ma pensiamo che molto probabilmente sarà integrata la funzione della Apple TV  come la conosciamo tutt’ora e la capacità di ricevere tramite Wi-fi i dati di ogni dispositivo Apple. come Mac,iPhone,iPad e iPod. Sembra quindi d’obbligo la funzione Wi-fi , che potrebbe consentire direttamente la navigazione dalla rete wireless di casa e usufruire inoltre dei nostri dati immagazzinati su iCloud. La data approssimativa di uscita potrebbe collocarsi nella seconda metà del 2012.

Certamente questa notizia mette in allarme i colossi del settore, che dovranno stare al passo con i tempi . Tuttavia ricordiamo che anche Toshiba ,LG e altri hanno introdotto recentemente molte novità nei loro televisori, come il tuch screen, la connettività ad internet che consente di utilizzare iCloud ,3D senza occhialini, ecc…

 

Prezzo degli Hard Disk lievitato a causa dell’alluvione in Thailandia

Posted on : 04-11-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Le avverse condizioni climatiche in Thailandia che stanno causando già da una settimana ingenti danni hanno costretto le principali fabbriche di Hard Disk (tra cui Western Digital e Seagate) a sospendere la produzione di tali memorie. In tutti gli stati evoluti,Italia compresa, le scorte si stanno esaurendo in tempi veramente corti e i pochi pezzi rimasti hanno subito dei rincari non indifferenti : dal 30% al 100%. Alcuni modelli sono addirittura più che raddoppiati (come ad esempio il WD Caviar Black 1TB , passato da 70€ a 150€ ) …

Inoltre c’èda considerare che alcuni prezzi hanno subito delle speculazioni, specialmente quelli di aziende che non hanno subito danni. Dopotutto perchè tenere prezzi bassi se la concorrenza li ha raddopiati?

Ovviamente i rincari sono avvenuti solo sugli HDD (hard disk classici rotanti) ,ovvero quelli installati su quasi tutte le macchine. Gli SSD ,venduti in misure molto migliori anche a causa del prezzo e addirittura  sconosciuti a molti ,non hanno subito aumenti: non  essendo venduti a grandi quantità, le scorte sono ancora ampiamente disponibili.

Appena le forniture riprenderanno i prezzi torneranno “normali” ( o almeno si spera) . Per ora sconsigliamo quindi l’acquisto di HDD.

iPhone 3GS presto fuori serie per far posto al nuovo modello

Posted on : 21-09-2011 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

0

Avrei pensato che l’iPhone 3GS non se nesarebbe andato così presto, ma che potesse essere venduto ad un prezzo minore e come iphone economico. Ma Apple odiafar comprareagli utenti cose “vecchie” che già milioni di utenti hanno utilizzato per più di 3 anni.Con l’imminente uscita di iPhone 5  , il suo secondo predecessore dovrà andarsene in pensione. Uno degli alti gradi di Apple aveva dato accenni riguardo alla possibile uscita di un iphone economico,più piccolo e con caratteristiche tecniche inferiori rispetto al “vero” iphone.