Crea sito

Featured Posts

  • Prev
  • Next

Facebook : chat sotto controllo

Posted on : 17-08-2012 | By : admin | In : Altre news

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Per Facebook la sicrezza è molto importante, sicuramente piùdella privacy degli utenti. Questo è dimostrato dal sistema adottato da Facebook pr prevenire ogni forma di pericolo.

Il sistema infatti tiene sotto controllo tutte le nostre chat ,messaggi e stati tramite un sistema automatico e in caso di parole ” a rischio emergenza” o comportamenti considerati anomali interviene anche la parte umana. Il sistema è stato collaudato incastrando un tentativo di pedofilia .

 

File Sharing: paura di alcuni gestori

Posted on : 23-01-2012 | By : admin | In : News pirateria ,sicurezza e truffe

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Dopo la bufera di Megaupload e Megavideo, moltissimi altri gestori hanno chiuso volontariamente i battenti alla condivisione di file. Ad esempio uno dei più noti, Fileserve, permette attualmente di scaricare solamente i propri file . Pertanto è necessario registrarsi o accedere con i propri dati di login.

Oltre a ciò , migliaia di file sono stati istantaneamente cancellati.

Tra l’altro, il grande dominio sopra citato, aveva persino stretto numerosi accordi con alcune società ,tra cui Vobile, per analizzare i file caricati ed eliminare quelli protetti da Copyright. La legislazione in questo campo è molto complicata: se da un lato la legge permette il download di file protetti da Copyright per  utilizzo prova (24 ore) , d’altro canto l’abuso che viene fatto dagli utenti ha portato alla discussione delle leggi SOPA e PIPA , che incriminerebbero non solo il caricamento di tali file, ma anche il linkaggio da parte di siti esterni.E non sono solo queste le sfaccettature contrastanti della normativa!

La lotta contro la pirateria è stata inizializzata diverso tempo fa anche dalle leggi francesi,tra cui la più recente a attiva Hadopi: questa legge permette due avvertimenti scritti e successivamente la disconnessione forzata da internet . Sinora sono stati inviati, in territorio francese, centinaia di migliaia di primi e secondi avvisi, ma solo 165 disconnessioni forzate.